LIBRERIA LAB

Metlevi Bookstore

Ancora più cultura all’interno del nostro negozio. Da oggi potete scegliere i libri di fotografia POSTCART EDIZIONE

banner postcart

RICORDI LONTANI

Flore
Nella sua serie Ricordi lontani, FLORE evoca l’adolescenza di Marguerite Duras in Indocina. “FLORE con l’inquadratura delle sue fotografie, con quella materia bianca che ne fuoriesce – laggiù, persino il sole è bianco, tutto è immerso in una sorta di foschia che sfuma i contorni – riesce non tanto a illustrare i testi di Marguerite Duras, ma piuttosto a seguirne i passi, non come una aficionada, semmai come una sorta di fantasma, di clone allucinatorio capace di risvegliare nel nostro intimo più profondo il perché e il come le parole di Marguerite Duras, lette, rilette, ripetute, reiterate, riescano ancora a incantare il nostro immaginario, dandoci furiosamente voglia, a nostra volta, di compiere questo viaggio nel paese dei morti viventi. Una presenza assenza.”


IMPOSSIBLE TIME
L’imprevedibile mondo della fotografia istantanea

Gruppo Polaroiders
Postwords n. 24

C’è un piccolo mondo fatto di fotocamere vissute, tramandate spesso di padre in figlio o ritrovate tra gli scatoloni in soffitta, un piccolo mondo che la fotografia rivive attraverso lenti di plastica e che celebra con scatti unici e irripetibili… questo è il mondo dei Polaroiders. Sembra solo ieri che milioni di appassionati, dilettanti, artisti, professionisti, coppie di amanti dell’eros casalingo, usavano con un entusiasmo contagioso la Polaroid in tutta la sua gamma di modelli, da quella più semplice al formato speciale per il banco ottico, usato da grandi maestri come Luigi Ghirri. Un fulmine a ciel sereno fu la chiusura degli stabilimenti nel 2007 e una sofferenza vedere progressivamente sparire le ultime preziose scorte sparse in tutto il mondo. Un arcobaleno in cielo fu invece la nascita di The Impossible Project nel 2008 che riuscì ad acquistare l’ultimo stabilimento per la produzione di queste fantastiche pellicole. Oggi dopo sette anni di miglioramenti continui, la pellicola è tornata a regalarci emozioni come prima, ed è di nuovo IMPOSSIBLE TIME!


iRevolution

Che cos’è la mobile-photography? In che modo segna i processi della comunicazione e trasforma forme e strutture della fotografia professionale? Questo libro è una riflessione intorno all’utilizzo del telefono cellulare come strumento di ripresa, al suo potenziale, i suoi limiti, il suo uso progettuale e autoriale, il suo impatto sul linguaggio visivo e sui meccanismi del mercato.

I WORKSHOP A CASA TUA

Con questa serie, Aperture Foundation, lavorando con i grandi maestri della fotografia per comprenderne i processi creativi, gli insegnamenti e le visioni, vuole of!Tire ai fotografi di ogni livello desiderosi di migliorare il proprio lavoro, e a tutti coloro che vogliono approfondire la propria conoscenza dell'arte della fotografia, l'esperienza del workshop fotografico attraverso il libro. Ciascun volume è preceduto da un'introduzione a cura di un celebre studente del fotografo in questione.

LA BATTAGLIA DELLE IMMAGINI

“Quale compito vogliamo che la fotografia debba assolvere? Possiamo considerare un’immagine unicamente per come si mostra a noi? Come sveliamo noi stessi attraverso le nostre fotografie?” Nel corso di questi ultimi anni abbiamo visto ridimensionarsi il concetto di fotografia come garanzia della realtà rappresentata. Questo libro analizza alcuni aspetti della fotografia contemporanea come ‘messa in scena’ e come pratica di massa, invogliando coloro che lavorano con le immagini a essere consapevoli creatori del reale.

ALMOUST EUROPE

Almost Europe è un viaggio alla ricerca dell’Europa lungo la “cortina blu” dell’UE, primo capitolo di un progetto di cammino e documentazione, un racconto per immagini della vita quotidiana europea, che si sviluppa dall’eterogeneo tessuto sociale, culturale e urbano del vecchio continente. Questo primo tragitto, da Kaliningrad a Istanbul non è solo uno sguardo al di là di un confine geografico ma anche temporale, varcato il quale si torna indietro nel tempo, verso un passato dimenticato.

GOING SLOWLY

Rallentare. A un certo punto Stefano Giogli si è imposto di rallentare, di imparare a vedere di nuovo, a passo lento, con un ritmo diverso. E ha scelto ancora una volta la fotografia. Ha scelto di “vedere” senza che nessuno lo incarichi, senza obiettivi prioritari. Per imparare l’arte difficile della contemplazione. Giogli accetta la metafora dell’invito e nel suo nuovo viaggio nella lentezza cerca inizialmente le sue radici, le armonie nascoste nella realtà che lo circonda, i piccoli non eventi che si producono quando un raggio di sole illumina un fiore, quando una linea reale si intreccia con una immaginata.

RACCONTI BREVI

Racconti Brevi di Paolo Ventura sono stravaganti storie narrate attraverso le immagini – storie d’amore, guerra e famiglia – dove le cose, ambientate in un immaginario passato italiano, appaiono e scompaiono magicamente. E come nel cinema muto, il dramma si svolge senza parole o didascalie.“Prima da solo, poi ho iniziato a coinvolgere mio fi glio Primo, infi ne mia moglie Kim e mio fratello Andrea. Ho fotografato storie di guerra, magia, abbandono, e piano piano, inconsapevolmente, mi sono trovato a rifare quello che facevo da ragazzo in quel luogo, nascondermi nei miei mondi immaginari e inventare storie.” (dalla prefazione dell’autore)

THEY FIGHT WITH CAMERAS

Fotografie e documenti di prima mano ricostruiscono l’esperienza in guerra di Walter Rosenblum, uno dei più decorati fotografi della Seconda Guerra Mondiale, permettendoci di riconoscere e ricordare con la sua testimonianza il lavoro di tutti quei fotografi che durante il conflitto scelsero di combattere con la macchina fotografica (to fight with cameras).

ASMARA DREAM

Asmara, capitale dell’Eritrea, è una città che vive sospesa in una sorta di triplice sogno. Il sogno dei coloni italiani che giunsero qui alla fine dell’Ottocento con l’intenzione di costruire una seconda Roma. Il sogno dell’indipendenza dall’Etiopia, diventato realtà da pochi anni. Infine il sogno di chi vuole fuggire a tutti i costi , immaginando un futuro migliore oltre frontiera. Questi tre sogni, intrecciandosi, continuano a tessere il destino di una città dove le tracce del passato e del presente scoloriscono sotto il sole impietoso dell’altopiano.

MY DAKOTA

My Dakota, selezionato tra i migliori libri del 2012 dal celebre photo-eye e pluri recensito dalla critica sui più importanti magazine e blog internazionali, quali ad esempio, il Time, Lens Blog del The New York Times e The New Yorker, arriva finalmente in Italia, in coedizione tra Postcart Edizioni e Radius Books.

PORTFOLIO

PORTFOLIO, Il portfolio è una sequenza di fotografie, sia essa un progetto coerente o una semplice raccolta. La cifra personale di ogni autore non si rivela solo nelle capacità tecniche e operative, ma nella concezione della propria sequenza, nella scelta delle foto, nella loro disposizione, nell’allestimento del lavoro e nelle testualità che lo circondano. Creare le sequenze fotografiche e leggerle, sono esperienze e abilità basilari sia per i professionisti che per gli appassionati.